Mastoplastica riduttiva

Seni abbondanti o molto grandi possono essere un problema non solo estetico, ma anche funzionale, in quanto possono causare ad esempio difetti di postura e dolori alla schiena: qualunque sia il motivo che porta alla decisione di ridurre il seno, l’operazione richiesta è quella della mastoplastica riduttiva. La riduzione del volume del seno deve naturalmente rispettare precisi criteri di forma, di simmetria e anche legati alla funzione della ghiandola mammaria: la visita preliminare servirà a chirurgo e paziente per valutare la situazione, comprendere in quale direzione procedere e concordare un risultato finale credibile e soddisfacente nel pieno rispetto dei più stringenti principi medici.

Come funziona la mastoplastica riduttiva

La tecnica di mastoplastica riduttiva adottata è quella denominata Pitanguy, dal nome del chirurgo che l’ha messa a punto. In primo luogo viene individuato il nuovo punto in cui verrà posizionato il capezzolo-areola, quindi si procede all’asportazione del tessuto mammario in eccesso e al riposizionamento del capezzolo-areola stesso. Il risultato dovrà essere un seno dalla piacevole e naturale forma a tronco di cono e proiettato in avanti. L’operazione di mastoplastica riduttiva comporta una cicatrice attorno all’areola associata e a T invertita nella parte inferiore del seno. Il risultato è esteticamente piacevole e dall’aspetto molto naturale.

Risultati della mastoplastica riduttiva
La mastoplastica riduttiva:
- consente di ridurre la dimensione di seni particolarmente voluminosi
- ha una valenza funzionale oltre che estetica
- viene eseguita con la tecnica Pitanguy, che consente risultati molto belli e naturali

Guarda i Prima e Dopo della Mastoplastica Riduttiva Richiedi una consulenza gratuita

Ti interessa uno dei nostri trattamenti?

Contattaci e prenota una consulenza gratuita per ricevere maggiori informazioni.